sabato 1 agosto 2020

Parerga: in nome dei Bassotti!

Nel mondo Disney, i Bassotti sono sempre identificati con il numero di matricola, giusto? 176-176, 176-761, e via dicendo. 

Ebbene, questo non è (del tutto) vero nel mondo Disney martiniano (e, per la verità, anche in quello di altri autori, anche non italiani)… a parte i numeri, che variano spesso e volentieri, esistono storie in cui i Bassotti sono identificati da un nome proprio (talvolta un soprannome) che identifica proprio quello specifico Bassotto e quello soltanto. 

Anzitutto, in Paperino e l’oro del treno, Martina-Carpi/Chierchini, 1954 apprendiamo che non solo i Bassotti subiscono (talvolta, ma abbastanza spesso da sembrare “normale”) la condanna capitale… 
 …ma anche che Bassotti non necessariamente si nasce, ma si può pure diventare, anche se, stranamente, l’aspetto delle reclute è identico a quello dei veterani … 



Ed ecco… Gionni e Gianni Bassotti! da “Paperino a Botte o Risposte” di Michela Quilico-Martina_Perego, 1956 (quindi non propriamente martiniana, ma comunque sceneggiata dal Professore) 

I Bassotti di Paperino e la Montagna d’Oro (Martina-Perego, 1957) sono poi anonimi, ma il loro aspetto particolarissimo ci basta per inserirli in questa categoria… 

Anche se costui appare del tutto diverso dagli altri, la sua presenza attiva (e apparentemente data per scontata) fra i Bassotti e il numero che compare nel suo nome sono un buon indizio… Sirenio Quarantotto, da QQQ e il controtranello, Martina Bordini, 1967


In Paperino e il Natale natalizio (Martina-Gatto, 1958) compare, con tanto di avviso di taglia, tale Basso Bassotto… 

In Paperino presenta Il doppio mistero di Slim Magretto e la casa degli svedesi, Martina-Scarpa/Cavazzano, lo Slim il Magro del (quasi) titolo è appunto un Bassotto 

Infine, in Qui Quo Qua e il fuoco magico (Martina-Rebuffi, 1971), vediamo ancora degli Apprendisti Bassotti, non ancora abilitati a portare il Numero.

Esistono sicuramente altre storie –martiniane e non- in cui i Bassotti sono chiamati per nome… e sarà interessante scoprirle.

Nessun commento:

Posta un commento